City Narrative

WHO: Touring guide (school project)

WHAT: Layout, identity, story telling, illustration

The briefing was to design a new concept for the Touring Club Italiano (travel guides) keeping in mind the aim to fit the needs of a contemporary audience. This project was in collaboration with Marwa Boukarim at SPD. “City Narratives” is a beautiful book guiding the reader through the city with a collection of stories, movies, musics, photographies, maps, smells, sounds and people, old and new. The format is a personal scrapbook of a writer or artist in a given city. It would be composed of unrelated chapters of the narrator's findings in the city. City Narratives offers the reader an experience that is impossible to get online. For each city, a new writer/artist would be assigned with new content but always following the structure we have created in the book. City Narratives reading is of course recommended before travelling to a chosen destination. It is a valuable book that will be kept by the traveller instead of being tossed or never looked at again after the trip. We are actually looking for an editor for our precious scrapbook, if you are interested in don't hesitate to contact us.

city narrative touring guide milano

To Milan and everyone in it

city narrative touring guide milano cover and binding
city narrative touring guide milano stamp
city narrative touring guide milano mapping
city narrative touring guide milano layout

Questa è la storia
Di uno di noi
Anche lui nato per caso in via gluck
In una casa, fuori città
Gente tranquilla, che lavorava
Là dove c'era l'erba ora c'è
Una città
E quella casa
In mezzo al verde ormai
Dove sarà

Questo ragazzo della via gluck
Si divertiva a giocare con me
Ma un giorno disse
Vado in città
E lo diceva mentre piangeva
Io gli domando amico
Non sei contento
Vai finalmente a stare in città
Là troverai le cose che non hai avuto qui
Potrai lavarti in casa senza andar
Giù nel cortile

Mio caro amico, disse
Qui sono nato
In questa strada
Ora lascio il mio cuore
Ma come fai a non capire
È una fortuna, per voi che restate
A piedi nudi a giocare nei prati
Mentre là in centro respiro il cemento
Ma verrà un giorno che ritornerò
Ancora qui
E sentirò l'amico treno
Che fischia così
"Wa wa"

Passano gli anni
Ma otto son lunghi
Però quel ragazzo ne ha fatta di strada
Ma non si scorda la sua prima casa
Ora coi soldi lui può comperarla
Torna e non trova gli amici che aveva
Solo case su case
Catrame e cemento

Là dove c'era l'erba ora c'è
Una città
E quella casa in mezzo al verde ormai
Dove sarà
Ehi, ehi

La la

La la

La la

La la

Eh no
Non so, non so perché
Perché continuano
A costruire, le case
E non lasciano l'erba
Non lasciano l'erba
Non lasciano l'erba
Non lasciano l'erba

Eh no
Se andiamo avanti così, chissà
Come si farà
Chissà

la note film di michelangelo antonioni
la note film di michelangelo antonioni
la note film di michelangelo antonioni
la note film di michelangelo antonioni
la note film di michelangelo antonioni
la note film di michelangelo antonioni
la note film di michelangelo antonioni
la note film di michelangelo antonioni
sbagliato city guide
sbagliato city guide

Being in a city is not only about taking pictures. Experiencing a city is not merely seeing it. It is also about the taste of the city, the smell of the city, and the sound of the city that strongly impact my memory of places.

guide milan shop

[1976]

guide milan shop

[today]

<

see all

>